Quel treno per Yuma

Ho visto ieri sera il remake del film di Delmer Daves del 1957 e dvo necessariamente fare una  premessa: so che si tratta di un remake, ma non ho mai avuto il piacere di vedere l’originale percio’ la mia critica prescinde dal confronto.

Ho visto tanti western (quelli di una volta per intenderci) pero’ e posso dire che questa versione del 2007 ha poco a che vedere con i suoi predecessori.

I protagonisti sono due: il contadino Evans (Christian Bale) e il bandito Wade (Russell Crowe). Il fuorilegge viene catturato e deve essere trasportato a Yuma nel penitenziario locale, ma la sua banda è pronta a versare sangue pur di liberarlo. Evans, pieno di debiti contratti per mandare avanti la fattoria e mantenere la famiglia, si offre di fargli da scorta per duecento dollari. Durante il tragitto i due, prima acerrimi nemici, impareranno a conoscersi e a rispettarsi.

Il western di una volta, diciamolo pure, non esiste più. Sicuramente oggi i registi hanno l’occasione di curare al meglio i loro personaggi e di umanizzarli per renderli più vicini al pubblico. Significativa la scena in cui Evans confessa a Wade di non essere per niente un eroe di guerra. Ancor più, forse, la sparatoria di Wade che uccide i suoi compagni per vendicare l’amico.

A ognuno i suoi gusti, ma il western di una volta (sicuramente esagerato, finto, eroicizzato) dove i pistoleri erano imbattibili e non ti regalavano un sorriso nemmeno a pregarli in ginocchio era tutta un’altra cosa. Adessso se non ci metti in mezzo una qualche morale o una qualche debolezza dei più forti e dei più cattivi sei “out”, ma il fascino scema.

Detto questo il ritmo del film è buono e gli attori anche. La storia, tuttavia, è poco plausibile e non si capisce perchè, ad esempio, Wade si faccia catturare invece di scappare. Discreta l’ambientazione.

Voto: 6

Annunci
Published in: on ottobre 8, 2008 at 10:56 am  Lascia un commento  

The URI to TrackBack this entry is: https://marat75.wordpress.com/2008/10/08/quel-treno-per-yuma/trackback/

RSS feed for comments on this post.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: