L’elenco aggiornato delle sostanze dopanti proibite

Il Ministero della salute, del lavoro e delle politiche sociali ha pubblicato l’aggiornamente relativo alle sostanze dopanti in linea, tra l’altro, con l’Agenzia Mondiale Antidpoing (WADA).

Se qualcuno è interessato lo può trovare cliccando qui.

Published in: on giugno 3, 2009 at 8:40 am  Lascia un commento  

Sondaggi online per wordpress

WordPress.com ha ideato un sistema semplicissimo per inserire nei propri post uno o più sondaggi a cui possono partecipare tutti i visitatori.

Date un’occhiata qui.

Published in: on ottobre 16, 2008 at 11:43 am  Lascia un commento  

Come caricare un video su youtube

  • scaricare il programma freeware total video converter e installarlo sul proprio pc
  • lanciare total video converter
  • cliccare su “new task” e “import files”
  • scegliere il video che si vuole caricare su youtube
  • nella striscia “MsAvi” clicco “DiVx/XViD avi” e scelgo “DiVx MPEG4 Avi”
  • nel quadrante in basso a dx clicco “settings”
  • nella finestra che si è aperta, nella scheda “audio options” per “audio channel” scelgo “single channel”; per il bit rate spunto “custom”
  • nella scheda “video options” nel frame rate spunto “custom” e metto 30; nel bit rate scelgo “custom” e metto 4.000
  • passo alla scheda “video resize” e scelgo “640 x 480”
  • clicco “OK”
  • clicco “convert now”
  • se il filmato è molto lungo, una volta che il caricamento è arrivato a 100.000 kbytes clicco “cancel” altrimenti lascio finire
  • il filmato viene salvato
  • a questo punto lo si carica su youtube
Published in: on ottobre 11, 2008 at 2:54 pm  Lascia un commento  

Rosso mondiale!

Incredibile, ma vero! Sembrava impossibile eppure il sogno si è avverato: la Ferrari è un’altra volta campione del mondo.

Non sono bastate la spy story, l’addio di Schumacher o il brivido finale post gara di ieri (2 BMW e una Williams sotto esame per temperatura della benzina troppo bassa) per fermare la rossa di Maranello che ancora una volta ha segnato la doppietta piloti e costruttori.

Obbiettivamente, se questo mondiale fosse stato vinto da Alonso o da Hamilton, non ci saremmo potuti scandalizzare. Questo a dimostrazione di quanto valga il titolo vinto da Raikkonen. Da 21 anni non si decideva un mondiale di formula 1 all’ultima gara con tre pretendenti in corsa.

Certo, il pollo di turno è stato sicuramente Hamilton che poteva gestire tranquillamnte la gara e portare a casa il titolo iridato senza troppe sofferenze, ma ha voluto strafare e ha pagato la sua inesperienza e , direi, anche la sua superbia giovanile.

Il prossimo anno ci sarà ancora da divertirsi: i piloti Ferrari saranno gli stessi, Alonso se ne andrà e Hamilton avrà l’obbligo di dimostrare che il mondiale se lo sarebbe meitato lui. La Formula 1 noiosissima degli ultimi anni aveva bisogno di un po’ di movimento.

Published in: on ottobre 22, 2007 at 8:57 am  Comments (1)  

Simpsonizzatevi!!!

Per tutti gli appassionati dei gialli ecco un sito veramente divertente: http://www.simpsonizeme.com/

Permette di trasformarvi nel vostro alter ego….simpson!

Dovete soltanto caricare una foto e seguire le istruzioni e alla fine vi ritroverete come sareste se foste un personaggio della serie The Simpsons.

Io ho provato ed è veramente “fico” (come direbbe Bart).

Provate anche voi e salvate la vostra foto simpsonizzata.

Buon divertimento!

Published in: on ottobre 5, 2007 at 9:56 am  Lascia un commento  

Ridicolo morire su un campo di calcio!

Incredibile, ma vero.

Roberto Antonio José Puerta, 22 anni, giocatore del Siviglia non ce l’ha fatta. E’ morto dopo essere stato ricoverato sabato scorso a seguito di un arresto cardiocircolatorio capitatogli durante la partita di Liga con il
Getafe.

Non mi va di parlare del perchè, del come ecc… certo è che nel 2007 un episodio del genere fa scalpore soprattutto perchè capitato a un professionista che giocava in una squadra di prima divisione spagnola ai massimi livelli.

Non sono un medico e non posso certo dire se la cosa era evitabile oppure no, certo è che i controlli medici devono essere più accurati.

Ricorderete tutti il caso-Kanu: lo avevano spedito dall’Ajax (!!!) all’Inter sano e, per fortuna sua, i medici neroazzuri non erano dei cioccapiatti e hanno rilevato subito la gravità delle sue condizioni.

Forse è crudele e forse (anzi no) è azzardato, ma io, a un ragazzone di 22 anni che ha già sostenuto le visite mediche col Siviglia e poi mi muore in campo, farei una autopsia per assicurarmi che dietro non ci fosse un caso gravissimo di doping.

E sarebbe bello che, per una volta, quando si osserverà il consueto minuto di silenzio su tutti i campi, silenzio fosse davvero…quello vero.

Published in: on agosto 29, 2007 at 8:47 am  Lascia un commento